Africana - Africana

Africana di Nicola Filippone

RSS Feed

Luoghi comuni

Questo blog è ispirato dalla curiosità personale per un continente, retaggio di un’esperienza diretta, datata ma ancora pulsante. Tra il 2003 e il 2004 ho trascorso alcuni mesi in Zimbabwe, a raccogliere materiale per la tesi.

Io non so se il mal d’Africa sia in fondo una locuzione trita e vuota. Quello di cui sono certo, però, è che ricordo il periodo trascorso lì con una nostalgia particolarmente acuta, diversa rispetto a quella che nutro per altre mete visitate.

In più, la visione diretta di uno spaccato africano ha fatto crescere la mia curiosità. Che ha varcato il confine degli interessi di ricerca. Da qualche anno a questa parte mi interessano non solo le guerre in corso, le dinamiche di potere, il controllo mediatico, le modalità di resistenza, ma anche – anzi soprattutto – i riflessi di tutto questo sulla vita delle persone.

Pertanto, voglio sfruttare questo spazio per provare a raccontare proprio questi riflessi. Per fortuna le domande di partenza di questo blog sono un po’ meno vaghe. Ad esempio: in che modo le nuove tecnologie impattano sulla vita della gente comune? E i modelli sociali e gli stili di vita occidentali?

Domande da milioni di dollari. A cui non intendo rispondere con analisi sociologiche. Non sarei in grado. Meglio raccogliere notizie curiose e significative, che spesso – per mancanza di spazio o perché valutate non abbastanza rilevanti – sfuggono all’attenzione dei nostri media.

Dovrebbe uscirne fuori una specie di rassegna stampa africana, che forse non darà una risposta definitiva ai quesiti in questione, ma se non altro li affronterà.

Ovviamente la sfida più intricata consiste nel riuscire a scrivere di Africa evitando i luoghi comuni. Già il mio assunto di partenza – raccontare l’impatto delle nuove tecnologie e in generale dei modelli di vita occidentali su un intero continente – può apparire presuntuoso e fuorviante. Ma a volte le semplificazioni si possono tollerare, a patto che siano la prima tappa di un percorso più complesso. Io ci provo. E mi avvarrò non solo di informazioni provenienti dalle fonti più disparate, ma anche della testimonianza diretta di persone che vivono la quotidianità africana, preziose interfacce.

Beh, per essere un post d’esordio è fin troppo verboso, me ne rendo conto. Chiedo scusa a tutti. Spero che abbiate la volontà di leggermi nonostante questo.

A presto

Nicola

Commenti

ben arrivato!!!
Ciao Filippone...piacere di ritrovarti qui. amico di amico lobbista belga.
Grazie Flavia. E anche a te Alessandro. Torna a trovarmi e salutami il lobbista belga
Grande Nicola, ti leggerò con piacere. Sono stato in Africa anch'io per un mesetto (Togo e Benin) e ci ho lasciato un pezzo di cuore. In bocca al lupo, Alessio